Comunicazioni Ufficiali

LA VIA DEL SALE, AD APRILE RINNOVA LA TRADIZIONE

Più che una semplice Gran Fondo una grande festa del ciclismo. Questo e molto altro è la Via del Sale, che quest'anno - nella tradizionale cornice della riviera romagnola - vivrà il suo 24° atto.

Il 17-18 e 19 aprile, infatti, a Cervia si rinnova l'appuntamento con la grande classica del ciclismo amatoriale, anche quest'anno quarta tappa ufficiale dell'InBici Top Challenge.

Tra le antiche saline, in una riviera già affollata di turisti, andrà in scena un ricco contenitore di eventi che - tra ospiti, bike-village, gran galà e momenti di riflessione - renderà omaggio al tema ufficiale del 2020: la tradizione.

Proprio così, come diceva il poeta Ezra Pound, “la tradizione è una bellezza da conservare, non un mazzo di catene per legarci”. Dunque, dal 17 al 19 aprile, grazie al "Cervia Cycling Festival" andranno in scena tre giorni di eventi, incontri ed iniziative, dove si darà massimo risalto ai valori più veraci dell'identità romagnola.
"La cultura italiana è fra le più antiche al mondo - ricorda Claudio Fantini, storico organizzatore della Via del Sale - e proprio le numerose tradizioni di ogni angolo del nostro Paese sono ciò che rendono caratteristici ed unici i nostri territori. La Romagna, in particolare, è ricca di storia e valori antichi che la rendono unica al mondo. Dal dialetto romagnolo, al folclore, fino alle specialità culinarie. Con la scelta del tema 'Tradizione' - conclude Fantini - la ventiquattresima edizione della Via del Sale Fantini Club ci accompagnerà in un vero e proprio viaggio nel cuore pulsante della tradizione di questa fantastica terra".

Tra le novità di questa edizione, un contest su facebook che coinvolgerà direttamente i ciclisti, il nuovo percorso - che ripropone la suggestiva scalata della Ciola - il servizio di bike-sharing (per chi arriva a Cervia senza bicicletta) e la conferma delle biciclette elettriche. E ancora il bike-breakfast, le classifiche speciali (compresa quella "lui & lei"), la combinata "Strade bianche del sale" e l'iniziativa "Cima Pantani Rock' N' Roll" per rendere omaggio in musica al grande scalatore di Cesenatico.

Epicentro della kermesse, come al solito, il Fantini Club, lo stabilimento cervese che, prima di tutti, ha importato sulla riviera romagnola il concept di "vacanza attiva".